domenica 7 novembre 2010

Taccuini di viaggio


Se andasimo a scuola convinti di affrontare un viaggio lungo un anno, cammineremmo a passo spedito, apriremmo gli occhi di fronte alle cose del mondo e tenderemmo l'orecchio a quanto detto.
Il nostro bagaglio si arricchirebbe di esperienza e arriveremmo alla meta di giugno stanchi per il cammino fatto ma contemplando uno stupendo panorama della strada percorsa fino ad ora.

SCOPO: E’ quella di raccogliere al suo interno i lavori fatti durante l’anno, in modo da poter a fine percorso scolastico guardare i lavori e vedere dove siamo migliorati e dove peggiorati.

MATERIALI USATI PER DECORARE LA CARTA VENEZIANA:
·      Acqua;
·      Colla da parati (Metylan);
·      Fogli delle dimensioni delle bacinelle;
·      Colori acrilici;
·      Due bacinelle (di bassa dimensione);
·      Recipiente per i colori;
·      Pennelli;
·      Stuzzicadenti.
 
CARTA VENEZIANA: 
24 ore prima diluire la colla in acqua secondo il dosaggio consigliato sulla confezione. Diluire nuovamente la colla finché raggiunga la consistenza dell’olio. Riempire una bacinella con la colla. Stemperare i colori acrilici con dell’acqua. Spruzzare o far cadere i colori diluiti nella colla. Se il colore va a fondo è troppo diluito, si consiglia quindi di aggiungere acqua. Se invece il coloro tende ad espandersi è troppo liquido , si consiglia di aumentare la percentuale di acrilico. Con uno stuzzicadenti (o un “pettine” costruito distanziando più stuzzicadenti su un supporto) decorare a piacere. Una volta ottenuto l’effetto che si desidera, stendere partendo dal centro del foglio fino ai lati, sul filo dell’acqua. Attendere qualche secondo per far aderire il colore alla carta, sollevarla e portarla alla seconda bacinella. Una volta sistemata all’interno del recipiente versargli sopra dell’acqua per risciacquare il foglio dalla colla rimasta depositata sulla superficie. Terminata anche questa operazione bisogna estrarre la carta dall’acqua e lasciarla asciugare.
 MATERIALI USATI PER IL TACCUINO:
·      Cartone da cartonaggio di due spessori;
·      Tela da cartonaggio;
·      Vinavil;
·      Colla da parati (Metylan);
·      Fogli decorati a piacere;
·      Fogli a piacere;
·      Taglierino;
·      Squadre;
·      Matite.
 
TACCUINO: Prendere una foglio di grandi dimensioni e dividerlo in 2 o più parti orizzontali e tagliarle, a sua volta dividere la striscia verticalmente senza tagliare. Alla fine di ogni striscia orizzontale lasciare un margine di 1 cm. Incollare ogni striscia con l’altra fino ad ottenerne un’unica lunga, con alla fine un margine. Piegare a fisarmonica i fogli seguendo le linee verticali. Tagliare due cartoncini di dimensioni di qualche millimetro più grandi dei fogli. Tagliare una striscia di larghezza di 1 cm e di altezza come gli altri due cartoncini che servirà da spessore per la copertina. Scegliere una misura a piacere per la stoffa che ricopra l’angolo, aggiungere 3 cm per la lavorazione. Ritagliare due quadrati di misura differente a seconda della grandezza con cui si vogliono fare gli angoli della copertina e tagliarli in due sulla diagonale. Sistemare i cinque pezzi di stoffa sulle basi di cartoncino così da formare gli angoli e lo spessore. Incollandoli con la colla da parati (Metylan). Tagliare la carta veneziana coprendo la stoffa di 1 cm e lasciando i bordi abbondanti per ripiegarli all’interno. Incollare con la vinavil l’interno del taccuino con un foglio delle dimensioni dei cartoncini così da fare la base, su cui si incolleranno i fogli. Prendere l’unico margine rimasto dei fogli e incollarlo sul lato destro del taccuino.
GIUDIZIO SULL’ESPERIENZA: E’ stata utile, perché in futuro se mi dovesse capitare di dover costruire un carnet di viaggio o un piccolo contenitore di schizzi, sarei perfettamente in grado.



 

1 commento: